La stanza del coder solitario

Un coder lavora nella propria stanza, da solo. L’elemento fondamentale è la scrivania
La scrivania del coder deve avere molti schermi; però lui preferisce scrivere piegato su un portatile

Stanza
Source: https://lifehacker.com
Un altro elemento sempre presente è il caffè – quello lungo, americano - che si sorseggia per ore da una grande tazza, il mug.
Una classica battuta da nerd:
	Domanda: Cos’è un programmatore? 
    Risposta:  è un organismo che converte caffeina in codice sorgente.
Tazza
Source: https://shopify.com
Peraltro non a caso Java (uno dei linguaggio più utilizzati) è un tipo di caffè.
Che cosa mangia il coder? Junk food (letteralmente: cibo spazzatura): è il termine per indicare un cibo malsano, che si sgranocchia fuori pasto: patatine, merendine, sticks, snacks, pizza e spaghetti in barattolo
Non si sa se il motivo per cui si nutre così male è che non ha tempo da perdere con la cucina e la spesa, oppure perché il gesto ripetitivo di portare alla bocca qualcosa lo aiuta a concentrarsi, un po' come fumare una sigaretta (ma i coders non fumano?).
Ovviamente il coder/hacker si veste sempre sportivo, con jeans, sneakers e una felpa con il cappuccio sempre su, anche quando sta solo in casa. Però è chiaro che non fa sport e tende ad ingrassare, anche per colpa della posizione seduta, piegata in avanti.
Ancora non ci sono esempi di coder che lavorano sdraiati, che dettano codice con la voce e che vedono il risultato tramite occhiali di Virtual Reality, ma probabilmente non manca molto.

Prossimo pannello:  Batteria

© Codexpo.org - Content released under Creative Commons 4.0 BY/SA/NC

Versione: 12/01/2022 - 19:23:47

Pannelli

Contesti                    
Cowboy                      
Stanze                      
Batteria                    
Agile                       
Lean                        
Tools                       
Hackers                     
Etica                       
Diritto d'autore            
Humour                      
🔎