Schemi di colori

Se lo schermo deve simulare la carta, sembra logico che i caratteri siano neri e la pagina sia bianca.
Alcuni studi sembrano però indicare che la lettura di un testo scuro su fondo chiaro (all’estremo: bianco su nero) affatica la vista (oltre a consumare più elettricità).
Schema Su questa base, alcuni sviluppatori hanno creato degli schemi di colori inversi, cioè con il testo chiaro su sfondo scuro.
C’è un’altra giustificazione per questi schemi inversi: il fatto che i terminali con cui ci si collegava ai grandi computer erano dotati di monitor a fosfori.
Questi monitor – utilizzati tra gli anni ‘60 e gli anni ‘80, anche sui primi personal computer – utilizzavano un font a spaziatura fissa, avevano un numero limitato di colonne, e soprattutto presentavano un testo che poteva essere verde, ambra o bianco su fondo nero.
Ancora oggi, lo schema di default per la CLI (Command Line Interpreter) di Linux ma anche Windows, ovvero la finestra che permette di eseguire direttamente comandi, è verde su nero. Terminale

Prossimo pannello:  Evidenziazione

© Codexpo.org - Content released under Creative Commons 4.0 BY/SA/NC

Versione: 12/01/2022 - 19:23:42

Pannelli

Interfacce                  
Macchine e scrittura        
Aiuti                       
Editor                      
IDE                         
Debugger                    
Schema di colori            
Evidenziazione              
🔎