ASCII Art

Il movimento dell’ASCII_art è uno dei tentativi di realizzare opere d’arte con strumenti digitali minimalisti. La sua versione base consiste nel creare un'immagine usando solo i 95 simboli (lettere, numeri e simboli tipografici) presenti nello standard ASCII, l'American Standard Code for Interchange of Information. Queste immagini venivano spesso usate come loghi o firme all'interno di testi o di pagine web prima dell'avvento delle emoticons. In effetti, anche questa :-) è una forma di ASCII Art.
Ma perché fare a mano quello che si può far fare ad un computer? Nascono allora i programmi che producono come output un'immagine composta solo di lettere e simboli. Ad esempio, in ogni sistema Unix o Linux se si scrive 'cowsay Codeshow is fantastic" si ottiene questo risultato:

    < Codeshow is fantastic! >
 ------------------------
        \   ^__^
         \  (oo)\_______
            (__)\       )\/\
                ||----w |
                ||     ||


Si tratta di un omaggio alle vecche schede grafiche dei PC, usate ancora negli anni '80, che non erano in grado di mostrare punti colorati ma solo lettere verdi su un fondo nero. Con questi limiti, però, si potevano creare delle immagini con una tecnica vicina a quella dei neo-impressionisti che avevano l'indiscutibile pregio di avere dimensioni molto piccole.
Naturalmente l’ASCII Art non nasce dal nulla. Esistevano già da anni illustrazioni fatte con la macchina da scrivere, come questa (1940):
Art Typing
Source: https://www.theatlantic.com/technology/archive/2014/01/the-lost-ancestors-of-ascii-art/283445/
e prima ancora i calligrammi di Guillaume Apollinaire (1918):
Calligramma
Source: https://en.wikipedia.org/wiki/en:Guillaume_Apollinaire
e ancora prima i Carmina Figurata (X secolo):
London, British Library
Source: London, British Library
Una carrellata su tutti questi antenati può essere consultata qui.

Una variante importante dell'ASCII Art è costituita dai codici sorgente che sono impaginati in modo da costruire un’immagine. Qui non si tratta più di un effetto prodotto da un programma: è il programma stesso, nella sua forma originale, ad essere un'opera di ASCII Art.
Il caso più noto è quello del quine-dromedary: un programma scritto in Perl che, se eseguito, produce se stesso. Per apprezzare il gioco, bisogna sapere che l’animale mascotte del linguaggio Perl è appunto il dromedario, da quando è apparso su un manuale O’Reilly. E d’altra parte c’è il detto: “Perl is like a camel, ugly but efficient” (Perl è come un dromedario: brutto, ma efficiente)
Quine Dromedary
Source: web
Un’impaginazione particolare del codice è uno degli elementi chiave delle gare di codice offuscato, come IOCCC.

Prossimo pannello:  IOCCC

© Codexpo.org - Content released under Creative Commons 4.0 BY/SA/NC

Versione: 20/01/2022 - 10:30:09

Pannelli

Arte                        
Qualità                    
Regole                      
Vincoli                     
Combinatoria                
Caso                        
Gioco                       
Musica                      
Improvvisazione             
Poesie                      
ASCII art                   
IOCCC                       
Virus                       
Live Coding                 
🔎